Vittorio LussanaPadre, siamo prigionieri. E oggi temo di non riuscire a dirti quale sia la nostra colpa. Forse, quella di amare gli altri senza guardare al colore della loro pelle. Ma il silenzio è una vergogna, perciò voglio scriverti cosa sta accadendo dentro di noi. Un male che vive da sempre rischia di macchiare la nostra Storia. E la forza del suo potere è schierata contro di noi. Tu mi hai insegnato a giudicare se un uomo è colpevole o innocente. Ma contro di noi c'è il potere delle menzogne: il potere della paura e dell'odio razziale. Mio caro padre, oggi ho capito che è tutto questo a tenerci prigionieri. E non mi vergogno nel confessarti la mia colpa: quella di credere nella fratellanza tra gli esseri umani. L'amore e l'innocenza sono dalla nostra parte. E questo mi fa sentire forte e sicuro, perché è la speranza la mia forma di ribellione. Una rivoluzione non ha bisogno di odio, ma d'immaginazione, quella forza morale capace di trasformare la paura in una luce consolando i nostri cuori: un amore che può curare il dolore di ogni essere umano. Tu sei stato la forza della mia vita, perché mi hai insegnato questo amore, che passa da uomo a uomo e da cuore a cuore. E quando guardo le stelle, sento di essere figlio di quella forza, perché la morte è soltanto una piccola cosa.




Direttore responsabile di www.laici.it e della rivista mensile 'Periodico italiano magazine' (www.periodicoitalianomagazine.it)

Lascia il tuo commento

Chiara - Citt della Pieve (PG) - Mail - martedi 27 febbraio 2018 23.35
Certe parole sono sprecate per il web.
Antonella - Rocca di Papa (Roma) - Mail - martedi 27 febbraio 2018 23.31
Bellissima.
Cristina - Milano - Mail - martedi 27 febbraio 2018 10.51
Parole straordinarie come lo lei, come giornalista e come persona.
Renzo - Volterra (Italia) - Mail - martedi 27 febbraio 2018 10.44
Amare vuol dire conoscere e amare senza conoscere un azzardo davvero spericolato con molti interrogativi che non rientrano nela norma degli equilibri normali. Andare a capofitto verso gli altri forse non e cos normale...
Sonia - Cagliari - Mail - martedi 27 febbraio 2018 10.26
Meravigliosa.


 1