Redazione

A causa del tremendo terremoto che ha colpito l’Abruzzo e che ha assunto proporzioni devastanti, bellezze artistiche di valore inimmaginabile sono andate distrutte o messe in pericolo in modo molto serio. La basilica di S. Bernardino Abside è gravemente danneggiata, la chiesa del Duomo de L’Aquila non ha più la sua magnifica cupola, la basilica di Santa Maria in Collemaggio, quella di Santa Maria Assunta e la chiesa di San Silvestro sono andate completamente distrutte, insieme a molti altri pregevoli beni culturali di importanza capitale. Noi proponiamo dunque di coordinarci con tutti gli artisti professionisti, uniti agli allievi dell’Istituto del Restauro e dell’Accademia delle Belle Arti di Roma nelle sue varie sezioni, al fine di creare una catena di solidarietà artistica e fornire un contributo recandosi sul posto per un giusto soccorso, confortando spiritualmente i cittadini abruzzesi, che non devono sentirsi abbandonati, ed assicurando un tangibile aiuto per la ricostruzione dei loro monumenti e dei loro territori. Formuliamo pertanto un accorato appello a tutti i restauratori, architetti, scultori, stuccatori d'arte, affreschisti, pittori e artigiani chiedendo loro di mettersi in contatto con l’architetto Rosa Liparini presso l’indirizzo e – mail rliparini@libero.it inviando il vostro recapito ed un numero telefonico di riferimento.


Lascia il tuo commento

ROSA LIPARINI - ROMA- Italia - Mail - lunedi 6 aprile 2009 18.36
In risposta al Sig. Orlando di Roma: comprendendo la sua visibile e sentita disperazione che comunico pari alla nostra, tengo a chiarire che siamo in collegamento costante con tutte le agenzie di stampa e le reti televisive che in queste ore stanno trasmettendo l'avvicendarsi degli eventi, il nostro cuore è lì, come il suo, siamo profondamente scossi dal numero elevato delle vittime del terremoto. Si sono susseguiti i vari appelli che chiedono di non presentarci più per la donazione di sangue, ogni apporto di sostentamento viene in questo momento dosato, a tal punto che ci è impedito di recarci sul posto. Signor Orlando, chiarisco ulteriormente, ci siamo profondamente commossi nel sentire quel Sindaco Donna che piangeva stamane alle prime ore dell'alba per la devastazione del proprio paese nonchè per la caduta della torre del campanile e le ricordo che alle 6 di questa mattina ancora non si parlava di morti e che tra soli 5 giorni sarà Pasqua, non le sembra utile dare a questa gente almeno un palo con una campana che suoni per il giorno di Pasqua? Chi le scrive è solo una persona che conosce abbastanza le arti, non siamo medici, ne psicologi e tantomeno infermieri noi della redazione di Laici abbiamo solamente pensato di offrire il lavoro volontario coordinandoci con altri colleghi che vogliano offrirsi volontari per il ripristino, portando così il nostro conforto per quello che possiamo fare. NON DI SOLO PANE VIVE L'UOMO!!!!!!!!!
orlando - roma - Mail - lunedi 6 aprile 2009 17.33
8003 555 numero per mettersi in contatto con la protezione civie. Serve sangue volontari , per le iopere d'arte ci penseranno dopo, ora serve aiuto alla popolazione!!!!!!!


 <  1  2